E’ tempo di calciomercato. Napoli: tutte le voci di mercato, vere e presunte

20
197

Terminato il campionato ed in attesa del mondiale non resta altro che fantasticare sui possibili acquisiti. Le voci di calciomercato si rincorrono con le smentite e, nel giro di poche ore, quello che sembrava un affare concluso si sgonfia come un palloncino bucato.
Ormai è un gran girare di nomi ed accostamenti a questa squadra oppure a quella. Non è da meno il Napoli visto che la società, da un lato, ha tutta l’intenzione di rafforzarsi e dall’altro ha bisogno di sfoltire la rosa monetizzando quanto più possibile.
In un periodo come questo è logico, oltre che un utile servizio ai lettori, analizzare la ridda di voci e fare un piccolo riepilogo di quello che potrebbe essere il calciomercato azzurro.

PARTENZE – E’ cosa risaputa che il Napoli ha bisogno di sfoltire l’ampia rosa – tra rientri ed esuberi – che si ritrova. Il ds Bigon avrà l’arduo onere di sistemare i vari giocatori che sono rientrati dai prestiti e quelli che poco rientrano nel progetto tecnico di Walter Mazzarri. Non sarà difficile sistemare il difensore Contini che, con ogni probabilità, sarà definitivamente riscattato dal Saragozza. Stesso discorso per De Zerbi che il Cluj (Romania) vorrebbe trattenere e per Mannini che rientra nei piani tecnici della Sampdoria. Riguardo a Blasi, invece, il discorso è leggermente diverso, il centrocampista rientra dopo un’annata di panchina nel Palermo e spetterà a Mazzarri valutarne efficienza ed utilità. 
Da verificare poi le posizioni contrattuali di Bucchi (fine prestito al Cesena), Pià (in prestito al Torino con diritto di riscatto), Zalayeta (fine prestito al Bologna), Vitale (fine prestito al Livorno) ed Amodio (fine prestito al Piacenza) che non sembrano interessare alle squadre in cui hanno militato in questi ultimi mesi ma che potrebbero essere utili come eventuali contropartite tecniche. Rientra dal prestito al River Plate anche il portiere argentino Navarro, per lui c’è un interessamento di alcune squadre spagnole di medio-bassa classifica ma le trattativa sono ben lontane dal termine. Discorso diverso per Calaiò, in comproprietà con il retrocesso Siena, che potrebbe rimanere in terra toscana oppure trovare facilmente estimatori in squadre di medio-bassa classifica. Così come per Datolo (fine prestito all’Olympiakos) che sembra avere vari estimatori in Germania e sarebbe facilmente piazzabile. Nella rosa azzurra ci sono, inoltre, giocatori che interessano a varie società o che il Napoli intende utilizzare come contropartite tecniche per acquistare i giocatori segnalati da Mazzarri. Tra i sacrificabili: Bogliacino (Cagliari e Lecce), Cigarini (Palermo), Hoffer (Atalanta), Denis (Udinese), Rullo e Gianello. E, per finire, ci sono quei giocatori azzurri che il Napoli ritiene incedibili ma che sono nel mirino di alcune società. Tra questi Maggio (accostato alla Roma), Hamsik (Manchester City, Chelsea, Real Madrid, Inter) e Santacroce (Fiorentina, Udinese).

ARRIVI – Il Napoli non ha mai nascosto il suo intento di sfoltire la rosa prima di procedere ad ulteriori acquisti. Secondo l’analisi del tecnico e della dirigenza, sono da rinforzare tutti i reparti e soprattutto l’attacco con l’acquisato di una prima punta di sicuro rendimento e di elevata prolificità. i nomi che circolano sono tanti e svariano tra i papabili e gli impossibili senza alcuna distinzione. Si parte dai cagliaritani Matri e Nenè, ma entrambi non sembrano rispecchiare l’identikit dell’accante richiesto da Mazzarri (e le pretese economiche sono eccessive). Però uno dei due potrebbe essere acquistato per rinforzare la panchina in vista del triplice impegno (campionato, uefa e coppa italia) di quest’anno: possibile uno scambio (più eventuale conguaglio) con Bogliacino, vecchio pallino di Cellino. Altri accostamenti sono quelli di Meggiorini (in comproprietà tra Bari e Genoa) che ha disputato un buon campionato; Floccari che però dovrebbe essere riconfermato alla Lazio; Traorè (Cluj) già in passato accostato al Napoli e che potrebbe rientrare nella trattiva De Zerbi; Bianchi (Torino) che piace a Mazzarri ma che trova in De Laurentiis un ostacolo forse insuperabile visto il suo rifiuto ad accettare il Napoli nel 2008; Pinilla (Grosseto) che dopo una straordinaria stagione (ha segnato 24 gol in 24 partite in serie B) è già in contatto con i grandi club; Maccarone (Siena) che potrebbe essere acquistato contando sulla cesisoen a titolo definitivo di Calaiò. Ma il maggiore interesse è quello suscitato dalle indiscrezioni su Maxi Lopez (Catania) che ha disputato uno strepitoso campionato ma che è stato valutato 16mln di euro dalla società siciliana; Pazzini (Sampdoria) che sembra però essere pronto a seguire il tecnico Delneri ed il dg Marotta alla corte bianconera; Gilardino (Fiorentina) bomber di razza che potrebbe essere sacrificato dai viola visto l’addio di Prandelli e la chiusura di un ciclo esaltante oltre che la mancata partecipazione alle competizioni europee; Rossi (Villareal) tecnicamente ottimo ma che non rappresenta l’ideale di bomber richiesto da Mazzarri; Toni (B. Monaco) che vorrebbe rientrare in Italia a tutti i costi ma che ha un ingaggio decisamente alto. Sicuramente altisonanti quelle che riguardano Balotelli (Inter) ma questa soluzione sembra più una coreografica sviolinata piuttosto che un reale interessamento visti i costi proibitivi (ingaggio e cartellino) ed il carattere del giocatore; Fred (Fluminense) che ha però opposto un cortese rifiuto a tornare in Europa agli emissari del Napoli; Luis Fabiano (Siviglia) consigliato al Napoli da Careca e di una categoria sicuramente superiore alla media.
Altro settore da rinforzare è il centrocampo, serve una valida alternativa a Gargano e Pazienza e si cerca un calciatore che abbia ottime qualità sia dal punto di vista tattico che tecnico oltre che una buona prestanza fisica. Tra i nomi che maggiormente circolano ci sono quelli di Inler (Udinese) valutato tantissimo dai Pozzo ma che potrebbe rientrare in un complesso giro di mercato che porterebbe Denis in Friuli; Guarente (Atalanta) calciatore di ottime qualità tecnico e tattiche pronto a trasferirsi al Napoli, con la società azzurra intenzionata ad inserire l’austriaco Hoffer nella trattativa; Martinez (Catania) talentuoso esterno protagonista con Mihajlovic al centro di tante trattive di mercato che lo vedono accostato anche all’udinese ed al Genoa; Pepe (Udinese) anche se il procuratore del calciatore ha già smetito questa voce, il friulano è nella lista delle preferenze anche di Fiorentina e Juventus; Yacob (Rancing Avellaneda) giovane mediano argentino già seguito in passato dal Napoli; Ledesma (Lazio) il mediano argentino è un vecchio pallino di De Laurentiis e potrebbe essere preso dando in cambio Santacroce e Bogliacino (molto stimati da mister Reja), ma tocca capire le intenzioni e le richieste di Lotito; Boquita (Corinthians) del quale si è già parlato nei mesi scorsi a fronte di una presunta opzione strappata dal Napoli.
Per la difesa si seguono Britos (Bologna) mancino naturale molto abile di testa; Buccolini (Independiente) centrale mancino cresciuto nel River Plate, con passaporto italiano; Ruiz (Espanyol) difensore centrale vera sorpresa della Liga, elegante nei disimpegni e robusto nei contrasti oltre che ordinato e preciso negli appoggi.
Questa alcune delle maggiori trattive di mercato che vedrebbero il Napoli protagonista. Tra le tante voci sicuramente qualche nome sarà sfuggito e di questo ce ne scusiamo con i lettori ma, in periodo di calciomercato, è difficile ricordarli tutti.

Gianni Doriano – Napolisoccer.NET


COMMENTA SUL FORUM IL CALCIOMERCATO DEL NAPOLI

 

Condividi
Articolo precedenteCareca: “Adriano andrà alla Roma. Pronto ad aiutare Bigon”
Prossimo articoloNapoli in Europa: Nasce la t-shirt celebrativa
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

20 Commenti

  1. A parte Gilardino, Luis Fabiano,Balotelli,Pazzini(che non verrà mai),Martinez, il resto fa schifo, marò ma abbiamo tantissimi purpe anche da piazzare,prevedo un mercato deludente,altro che Napoli europeo,più provinciale di prima,visto che dei calciatori nominati quelli che ho scritto non verranno presi,che schifo marò

  2. In attacco visto che Denis va via tenterei la scommessa Traorè,come titolare invece uno tra Gila,Luis Fabiano,Balotelli; a centrocampo Martinez e Guarente, a difesa Ruiz e Bocchetti, il resto non fanno fare il salto di qualità,quindi se non arrivano questi Napoli più provinciale di prima.Comunque a me interessa l’attacco e poichè lo accostarono a noi ma non lo nominano mai spero arrivi Fabiano,anche perchè non è un’operazione proibitiva,con lui si che sarebbe il salto di qualità.Con questi 6 giocatori faremmo buone cose,avremo una rosa rosa ampliata e tante buone alternative,in totale dovremmo spendere:
    4 milioni Traorè
    16-18 Luis Fabiano(o Gila, Balotelli costa molto di pù)
    Guarente 7 milioni
    Martinez mmmm io offrirei massimo 10-12
    Bocchetti 10 (8 non li hanno accettati)
    Ruiz 6

    Totale circa altri 50 milioni per 6 giocatori, ma questo vuol dire rinforzare la squadra!
    Voi che ne pensate?

  3. hamsik mi dispiace per te ( ma sopratutto x il Napoli ) ma sembra proprio fatta per toni (o purp) e forse se si piazza bene denis oltrechè de zerbi, traorè come 4 punta. speriamm buon!!!

  4. Invece a me piacerebbe Maccarone; Matri ,Meggiorini .Il top sarebbe Gilardino ( insieme a Quagliarella e Lavezzi ) . Gli unici che scarterei in questa lista : Nenè ( tutte le volte che l’ho visto giocare ha ripetuto sempre gli stessi errori..) e Bianchi ( per una questione di orgoglio: 2 anni fà ci snobbò troppo apertamente) .Per la difesa Ruiz
    per il campionato spagnolo è un giocatore atipico e poi ha anche una buona esperienza .

  5. Blue di quelli che hai nominato al posto di Maccarone prenderei a quel punto Matri o Meggiorini, come titolare il Gila sarebbe perfetto(o Luis Fabiano che è forte),per la difesa Ruiz e Bocchetti e per il centrocampo prendiamo Guarente e poi vediamo Martinez!Comunque sembra quasi fatta per Toni, il suo ingaggio sarà spalmato in 3 anni,guadagnerà 2 milioni a stagione e a questo punto affermo che non farò abbonamenti,le prese in giro non mi piacciono,inoltre ci complicheremo le cose,perchè con questo purpo dopo dovremo pagargli 2 milioni a stagione e vedrete che quando vorremo togliercelo nessuno lo vorrà!Quindi grande calcio Napoli,granissima provinciale, ma che schifo,sono INDIGNATO!Spero che voi capiate che le mie sono parole di rabia perchè non è possibile che siamo in mano a certi incompetenti,Toni sarà la rovina di questa stagione, CHE SCHIFO,con tutti gli attaccanti che ci sono e quello sporco avaro del presidente che non vuole spendere non ne prende manco uno buono,AURELIO VATTENE

  6. Io a Fabiano preferisco il Gila. Per una questione anagrafica e anche perchè è già abituato a giocare nel campionato italiano(Fabiano, seppur forte, ha semrpe giocato nel campionato spagnolo). Penso che 4 attaccanti in rosa siano pochi per 3 competizioni, soprattutto se si schiera il tridente. affiancherei qualcuno a Denis, o comunque andando via Denis, prenderei altri 2 attacanti (esempio Maccarone e traorè, che non conosco assolutamente). Bocchetti costa troppo secondo me (l’inter ha pagato 6 milioni Lucio), e se chiedessimo quanto vogliono per Cordoba, ormai panchinaro e non più giovanissimo? Per il centrocampo Inler costa uno sproposito rispetto al reale valore del giocatore, mi lancerei su guarente, buoni piedi e abbiamo già pazienza, gargano, hamsik e Cigarini.

    Dico fesserie?

  7. Barabba sono nella maggior parte d’accordo con te,anche se l’Inter ha un valore societario diverso dal nostro,noi non siamo assolutamente altrettanto bravi a prendere talenti(vedi Lucio a 6 milioni loro e noi Denis o Hoffer),quindi Bocchetti anche per qualche milione in più ben venga,farà bene,su tutto il resto sono d’accordo con te anche se mi pace molto Fabiano,però il Gila sarebbe il massimo,su Cigarini invece dico che se non si integra bene nel gioco di Mazzarri bisogna cederlo o almeno darlo in prestito, è inutile tenerlo così!Invece su Inler caro Barabba ti dico altro che 18 milioni,18 calci in quel posto XD

  8. …ma come si fa a dire Aurelio vattene…è una cosa assurda che non ha alcun senso, vorrei che tutti capissero che senza Aurelio, staremmo a parlare di come è andato il campionato di serie B (al massimo) e delle partite con il Grosseto o squadrette simili.

  9. Fray perchè non esisteva la possibilità che ci avrebbe preso qualcuno migliore di Aurelio?Sicuramente!Comunque sappi che le mie parole sono dette anche per rabbia, dimmi tu se Toni può mai essere il colpo del mercato, un purpo del genere, a me le prese in giro non piacciono

  10. hamsik….tanna’magne’can….è comm’stai….comunque prima del fallimento ..un tot di industriali napoletani da buoni quaqquaraqquà non misero insieme quei pochi milioni di euro x l’iscrizione al campionato …credo che in tanti ricorderanno questa cosa….è stato meglio cosi…ecco perchè qualche amico del sito giustamente l’ha rimarcato più di 1volta che almeno in quel momento meglio di aurelio ….nisba….x concludere consentimi una battuta….lucio è nu’talent’e’46nn!!

  11. se prendiamo come sembra toni io non darei via denis anzi ne prenderei persino un altro magari giovane che possa comunque accettare la panchina senza problemi.
    Toni comunque (io non l’avrei preso)considerando il badget del napoli che è molto ma molto limitato va più che bene anzi credo che il presidente (già l’ho detto altre volte)per fare altri acquisti sarà costretto a sacrificare hamsik e io sono straconvinto che lo farà. lui sta aspettando solo che qualcuno si faccia avanti.
    Con questi presupposti io da tifoso non mi abbono neanche se mi ragalano i biglietti però non è detto che il napoli non possa fare meglio di quest’anno dopo tutto il calcio è strano e molto dipende (quando fai le coppe europee)da come si mette il calendario.

  12. ………………..ragazzi scusate per 88hamsik88 e barabba ma non era meglio il mitico tiribocchi di toni?
    comunque sarei felice se voi smettesse di sognare basta parlare di luis fabiano e gilardino la nostra è una piazza molto esigente però capite anche che noi abbiamo de laurentis mica moratti o agnelli ed in più abbiamo una società giovane e fragile che sta facendo comunque bene ma è ancora molto molto ma molto lontana a diventare squadra di prima fascia visto che siamo appena entrati nella seconda……….e dopo tutto non è detto che cresceremo ulteriormente date ascolto ad uno che di calcio ne ha visto e vi garantisco ne sa!

  13. De Zerbi faceva schifo a qualcuno? A quanto pare non era da buttare, però ci teniamo Gargano per tirare le punizioni. Bravi tutti, complimenti agli allenatori e ai manager del Napoli in questi ultimi anni.

  14. L’ideale sarebbe se si riuscisse a prendere sia Toni che Fred. Non è impossibile, visto i costi degli altri centravanti. Chiaramente cedendo Denis ed Hoffer (quest’ultimo magari in prestito). Avremmo in attacco Lavezzi, Quagliarella, Fred, Toni, Hamsik: non sarebbe affatto male!

  15. Luis Alberto Suárez,Diego Forlan ,Daniel Guiza ,Giuseppe Rossi ,Xavi ,Soren Larsen ,Nicklas Bendtner ,David Silva ,Liedson louis fabiano,,…insomma i nomi ci sono ,sono il soldi che de lurentis non vuole mettere ..sa solo incassarli..! vai là con il soldi e vedi se vengono o no!
    ma se non hai nemmeno la forza di prendere una scamorza come toni dove ti avvii?

  16. Io sono molto informato sulla famiglia De Laurentis ancor prima che comprasse il Napoli e vi assicuro che è secondo solo a Moratti e al Berlusconi dei bei tempi,non è lui che è ricco,ma tutta la famiglia,chi è venuto prima di lui ecc!Quindi evitiamo di dire che non ci sono soldi,sono tutte boiate

  17. ragazzi ma lo volete capire che il napoli ha il bilancio in rosso ma perchè de laurentis dovrebbe mettere i soldi suoi? nessuno lo fa (eccetto moratti) il napoli non può spendere! abbandonate i sogni!!!!! sento dei nomi assurdi ma voi credete davvero che il napoli possa comprare questa gente?
    Sarà già un grossissimo risultato se non venderemo nessuno.

  18. E’ anche normale che un imprenditore non butti i soldi, il concetto è che sono stati spesi male in passato con l’acquisto di gente ipervalutata come Rinaudo (6,5 mln), Cigarini (13 mln), Denis (8,5 mln), Zuniga (9,3 mln), Navarro (4,5 mln), Datolo (6,5 mln), Hoffer (5,5 mln); senza dimenticare i contratti ancora in essere con i vari Dalla Bona, De Zerbi (850.000 euro dei quali il Napoli ne paga il 90%), Bucchi, Pià, Rullo (500.000 euro!!!!), Blasi (1 mln!!!), etc. Speriamo quindi che il famoso secondo quinquennio porti la ragione all’imprenditore De Laurentiis che, creando una Società per Azioni e non la ditta individuale che fino ad ora ha dimostrato di gestire, potrà far fruttare diversamente gli investimenti, senza aumenti sugli abbonamenti ed altre strategie per spremere noi tifosi (vds le partite di Intertoto con Conto TV).

  19. compra maxi lopez per il campionato toni per la coppa uefa e poi inler conferma datolo prendi bocchetti e forse faremo qualcosa di buono.
    consigli da tifoso

LASCIA UN COMMENTO