Napoli, Denis: “A Napoli mi sento sotto esame”

13
158

L’attaccante argentino del Napoli, German Denis, ha rilasciato alcune dichiarazioni al Corriere dello Sport sul proprio futuro, di seguito sintetizzate da Napolisoccer.NET: "Ho il contratto per altri due anni. Il mio futuro dipende da cosa decide il Napoli. Sarà il mio procuratore a portare avanti il discorso con la società. Per fortuna, gli estimatori non mancano. Spero solo di avere l’opportunità di sentire più fiducia intorno a me e di essere apprezzato per quello che valgo. Mi sono sentito sempre sotto esame con questa maglia addosso. E per un attaccante non è la situazione ideale".
Tra gli estimatori del tanque pare ci sia il Rubin Kazan, che lo ha fatto seguire da alcuni emissari nell’ultima sfida contro la Sampdoria.

Redazione Napolisoccer.NET – Fonte: Corriere dello Sport

Condividi
Articolo precedenteMazzarri a 360°
Prossimo articoloDe Laurentiis: “Sabato incontrerò Mazzarri”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

13 Commenti

  1. Quello che asserisce Denis, dimostra che il giocatore ha dei grossi limiti a livello caratteriale e che merita di giocare in una squadra di dimensioni molto piu’ piccole del Napoli attuale. Un calciatore è un professionista e deve saper rendere al 100% quando è chiamato in campo, senza alcun condizionamento psicologico. Grazie dell’apporto dato fino ad ora, ma con tre allenatori diversi (…quindi non sono le fissazioni di un allenatore), ha dimostrato di poter fare solo la punta di scorta e quindi si cerchi pure un’altra squadra.

  2. “Mi sono sentito sempre sotto esame con questa maglia addosso. E per un attaccante non è la situazione ideale”

    Amico Denis ma tu giochi un una squadra che si chiama Napoli, mica Poggibonsi!….

  3. Sono un pò in controtendenza con gli amici che mi hanno preceduto magari sono state poco felici le parole ma l’attaccamento che dimostra alla maglia l’ho visto in pochissimi altri giocatori ma questo conta poco ciò che conta veramente e se Denis è un attaccante da Napoli e secondo me lo è e come. Deve soltanto giocare nella sua posizione ideale e cioè in un 4-3-3 oppure 3-4-3. Detto questo prenderò i fischi di parecchi amici ma sono convinto che German debba restare perchè secondo me è un buon attaccante.
    Grande El Tanque
    FORZA NAPOLI

  4. un giocatore che fà dchiarazioni cosi. e poi..ambisce alla nazionale.. e domenica avanti la porta ha ciccato il pallone.. caro tanque,,,siamo grati a tutti come siamo stati x calaio’..savini…o per lo stesso amodio..il fatt è che. tu sei x adesso un attaccate di 2/ se nn 3 livello..e questo preoccupa.una squadra che vuole vincere uefa..e o campionato.. puntare alla prox qualificazione champions non può pensare di averti come titolare !!! visto che sei poco cinico sotto porta. ci vogliono 20 tiri x buttarne 1 dentro.e hai una media che non và bene… 🙂 rifletti.. sott esame..si sentono tutti i giocatori che militano in squadre..importanti.. lo sono io a calciotto..tra amici..immaginiamoci te se nn devi esserlo..con quello che guadagni..con la maglia che indossi..con i colori che rappresenti..e x i tifosi..azzurri.. 😉

  5. concordo con nikko78 dimentichiamo che in grandi squadre ci sono grandi giocatori che sbagliano gol di continuo mi direte si alla fine una la mettono dentro e vero ma e anche vero che il napoli nn produce la stessa quantita di palloni e poi comunque nn si avere il massimo x un giocatore che gioca a singhiozzo lo stesso quagliarella all’inizio era da macello e comunque lo tenevano in campo ed ancora oggi fa polemica lo stesso discorso vale x hoffer tutti a dire nn serve ma come si fa a giudicarlo vedendolo sempre e solo in panchina ???? ultima x denis vi ricordo che anche con le sue apparizioni ci ha regalato il pareggio del milan la vittori a sulla samp il pareggio sulla roma e sul parma ( che poteva essere una vittoria se l’arbitro…..)comunque ci ha portato i suoi bei punticini cioe ‘ 9 che potevano essere 11 grazie denis

  6. mi dispiace dirlo ma il ruolo di attaccante puro non appartiene a denis…non vede la porta…..vedi inzaghi, ed e’ lento nei movimenti…ottima la visione di gioco…lo terrei come riserva.

  7. Io non dico che sia una m**** totale ma non può pretendere di essere titolare quando non fa più di 7 goal,ragà noi l’anno prossimo siamo in Europa League,questo vuol dire Manchester city con un certo Tevez che di palloni te ne butta 20 dentro, con un certo Liverpool che ha un certo Torres, A.Madrid che ha un certo Aguero e Forlan,e noi con chi ci presentiamo come titolare?Con Denis?Non bastano Matri e Maxi Lopez ci basta Denis?Con tutto il bene che gli voglio,un bravo ragazzo,diligente,che ha fatto anche goal importanti(contro il Milan,la Roma,la Samp) ma a noi avanti servirebbe(se salta il Pazzo)un certo Gilardino!

LASCIA UN COMMENTO