Le pagelle di NapoliSoccer.NET alla stagione azzurra

18
418

I nostri lettori ci scuseranno se quest’oggi non saranno espresse valutazioni sul rendimento dei giocatori nella partita appena conclusa tra Sampdoria e Napoli. Considerato che questa gara non aveva più nulla da dire per il campionato degli azzurri, abbiamo preferito dare i voti ai calciatori che più di tutti gli altri hanno partecipato a questa cavalcata europea, formando una sorta di ipotetica formazione titolare.

De Sanctis: grande stagione del portierone azzurro e della nazionale. Il ritorno al calcio italiano è in grande stile continuando a far vedere quanto di buono già fatto ad Udine. Volerà in sudafrica meritatamente con il resto della comitiva nazionale. 8
Campagnaro
: stagione gagliarda e senza sbavature, avrà fallito si e no due partite da quando è arrivato a Napoli ma in compenso molte volte è stato determinante particolarmente con le sue uscite dall’area con palla al piede. Peccato che è fragilino e spesso viene fermato dagli infortuni muscolari. 8
Cannavaro
: stagione esaltante ed entusiasmante. Il capitano risponde alla grande ad un inizio di stagione sottotono sfoderando prestazioni al di sopra delle righe. Meriterebbe la nazionale almeno quanto suo fratello Fabio. Peccato che Lippi non sia d’accordo. 8
Grava
: semplicemente spettacolare. Rispolverato da Mazzarri dal dimenticatoio dove era finito, riesce a essere l’uomo in più della difesa azzurra. Indiscutibile ed insostituibile baluardo del reparto arretrato tanto da guadagnarsi l’appellativo di "Gravatar". 8
Maggio
: corsa, fisicità e gol sono le armi migliori del suo repertorio ed anche in questa stagione ne offre ampia dimostrazione. L’esterno destro migliore del campionato seguirà la comitiva azzurra nei prossimi mondiali sudafricani. 8
Pazienza
: leggasi il commento di Grava. Mazzarri lo riscopre titolare a centrocampo al posto di Cigarini e lui lo ripaga inanellando partite di assoluta sostanza e qualità. Al fianco di Gargano riesce a dare il meglio di se stesso. 8
Gargano
: il folletto uruguaiano è come sempre dinamico nonchè autentico e vero regista del centrocampo. Viene spesso additato come “perdi palloni” del centrocampo ma di contro quanti ne riesce a recuperare? Una infinità! Altra grande stagione per il perno del centrocampo partenopeo. 8
Aronica
: non è il suo ruolo ma deve mettere una pezza alla mancanza cronica di un esterno mancino nella rosa azzurra. Si alterna con Zuniga durante la stagione anche perché Dossena non riesce mai a stare lontano dall’infermeria. Fedelissimo del tecnico toscano non delude le aspettative. 8
Hamsik
: è senza ombra di dubbio l’uomo mercato del Napoli. Sarà durissima respingere le offensive delle grandi d’Italia e d’Europa perché il talento slovacco è un campione di assoluto valore. 8
Lavezzi
: E’ l’uomo in più di questa squadra. L’unico di cui non se ne riesce proprio a fare a meno. Un talento puro che in attacco darà sempre quella imprevedibilità necessaria a sfondare anche le difese più arcigne. 8
Quagliarella
: stagione altalenante la sua. Risente particolarmente del peso di essere ritornato a casa dopo tanto girovagare per l’Italia. Indubbiamente è sempre difficile essere profeta in patria e Quagliarella non è immune da questa situazione. Comunque offre il suo apporto con prestazioni ottime che gli valgono il biglietto per il sudafrica. 8

Panchina: Una squadra importante non può prescindere da una panchina altrettanto di qualità. I rincalzi devono necessariamente non far rimpiangere i cosiddetti titolari e talvolta dare quel qualcosa in più, magari per cambiare una partita in corsa o permette al tecnico di variare l’assetto tattico della propria squadra in corsa. Crediamo di non far torto a nessuno se menzioniamo su tutti i più utilizzati Zuniga, Rinaudo, Cigarini e Denis. 8

Allenatore, Mazzarri
: arriva a campionato iniziato e compromesso ma non si arrende alle evidenze e con calma e sagacia riesce a raddrizzare la barca. Possiamo tranquillamente affermare che con un pizzico di fortuna in più e con qualche svista arbitrale in meno, addirittura si poteva scalare ulteriormente la classifica. Ha il grande merito di rispolverare Aronica, Grava e Pazienza facendoli diventare non solo titolari inamovibili ma veri perni della squadra partenopea. 8

Pino Chianese – NapoliSoccer.NET



18 Commenti

  1. ha ragione napoliens su GRANDISSIMA stagione ma se si deve paragonare il lavoro di gargano con quello di lavezzi cioè mah… gargano è vero ha recuperato un’infinità di palloni ma ne ha sbagliati piu di un’infinità l’8 nn si da con cosi tanta superficialità comunque GRANDE NAPOLI GRAZIE DI TUTTO RAGAZZI SIETE STRAORDINARI

  2. D’accordo quasi in tutto. Spero solo che Dossena riesca a tornare il campione che è e a dimostrarcelo l’anno prossimo. Forza Napoli, spacchiamo il City, l’Atletico e il Weder!

  3. 8 a Gargano NO!!! …
    Vedere la naturalezza con cui Cigarini quest’oggi riusciva a far viaggiare il pallone, e a non correre con la testa bassa, dovrebbe essere da monito a tutti quelli che credono che Gargano possa rappresentare il futuro di un Napoli che lotta per obiettivi importanti.

  4. Ho notato in citta’ e sono certo anche nei dintorni che per lo scudetto vinto dall’Inter c’erano poco più di quattro poveracci a sbandierare miseramente qualche bandiera nerazzurra…che tristezza!!!Premesso che tuttora non riesco a capire come si fa a vivere qui e non tifare Napoli,non vedo l’ora di riuscire a raggiungere un traguardo importante per far vedere al mondo intero cosa significa tifare e festeggiare il Napoli!Forza azzurri sempre e comunque!!!

  5. come si vede che il calcio nn ee’ il vostro forte e nn notate la differenza che fa un gargano quando ce o nn ce in campo perdera anche tanti palloni ma e uno a differenza degli altri che comunque li perdono ritorna sempre sull’avversario e’ uno che quest’anno nn ha tirato un po di fiato ed adesso va a nche a fare i mondiali sapete solo e sempre lamentarvi .x coerenza secondo me abbiamo visto 2 partite diverse perche tutto ho visto tranne questa naturalezza di cigarini forse una lentezza vorrai dire sbagliano un casino di passaggi ……………………….

  6. per cortesia…facciamo qualche distinguo…grava immenso…il migliore di tutti…8,5 gargano massimo diamogli un 6—rinaudo massimo 6,5 e aronica un 7- perche ha causato rigori stupidi… lavezzi 7 perche è un idolo ma in alcune partite sbaglia tutto…cannavaro 7… perche ci dimentichiamo che perde sempre il suo marcatore..vedi chiellini in napoli juve…e mazzarri avendo dato un gioco alla squadra e fritto il pesce con l’acqua direi 9…non poteva fare di meglio…De Laurentiis 5 perchè ad un certo punto con le sue dichiarazioni ha condizionato la squadra affinchè perdesse punti per la Champions??Non vuole investire??Già a gennaio non ha voluto prendere la punta…Due indizi fanno una prova??vedremo ora che farà…DItemi se siete d’accordo con i miei voti…saluti e forza Napoliiii

  7. Secondo me chi sminuisce Gargano non conosce in modo adeguato il calcio ma si limita all’aspetto estetico e superficiale.
    Gargano è assolutamente fondamentale per un Napoli che vuole lottare a grandi livelli. Unico giocatore che in una stagione ha rarissimi cali di forma. Vorrei ricordare che colui che si definisce mediano ha il solo compito del recupero palla (Gattuso docet). Il vero problema di Gargano è non avere al suo fianco Pirlo, Xavi…, ma Pazienza, l’antitesi del calcio. Deve per forza sobbarcarsi della fase di impostazione, spesso facendo anche buone cose (che non vedo fare a tanti mediani), quindi gli errori sono totalmente perdonabili.

  8. Direi che dai voti e dai commenti la stagione appena conclusa non è dispiaciuta a Pino anzi ………. e anche per me è stato così.
    Forza Napoli, per il prossimo anno mi auguro di lottare per il 4° posto (se ci sarà ancora) e di arrivare almeno agli ottavi di Europa League.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here