Juri Garics: dal goal al Milan, alla retrocessione con l’Atalanta

3
73

Tra fischi per gli avversari e cori inneggianti la squadra azzura giunta finalmente, dopo anni di sofferenze, in Europa, il pubblico partenopeo si è anche contraddistinto per un’evidente e palese manifestazione d’affetto nei confronti dell’ex Juri Garics, terzino destro, presente durante gli ultimi europei in Austria con la maglia della propria nazionale.
Il giovane giocatore è stato ampiamente applaudito mentre entrava in campo a fine gara con la maglia bergamasca ricevendo così un chiaro attestato di stima da parte dei 50mila del San Paolo. Stadio in cui, soltanto due stagioni fa, festeggiava in ben altro modo la penultima giornata di campionato, battendo per 3 a 1 i diavoli rosseneri del Milan e siglando, proprio con la casacca azzurra ed a pochi minuti dalla fine, lo spettacolare terzo goal che mise la ciliegina sulla torta in una partita ampiamente dominata grazie anche alle reti di Hamsik e Domizzi (con un rigore ottenuto attraverso uno scatto in profondità di un sensazionale Lavezzi). Una rete indiminticabile, quella dell’austriaco, contraddistinta da un lancio d’esterno del Pampa Sosa (all’ultimo match al San Paolo), da un cross calibrato di Francesco Montervino, sino al perentorio colpo di testa dello stesso austriaco che andava a concludere una galoppata in velocità partita da centrocampo.

Josi Gerardo Della Ragione – Redazione NapoliSoccer.NET

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO