Il Napoli al sesto posto, Atalanta in serie B

12
153

Le pagelle di Napolisoccer.NET: Napoli-Atalanta 2-0.
De Sanctis: impegnato pochissime volte dimostra sicurezza e sagacia. 6
Rinaudo
: abbastanza concentrato ed efficace, solo in un’occasione cade nel solito errore di portar palla quando non deve. 6,5
Cannavaro
: saluta il pubblico offrendo un’altra sontuosa prestazione. Difficilmente sarà convocato per i mondiali ma lo meriterebbe vista la grande stagione. 7
Aronica
: l’irruenza in marcatura gli costa l’ennesima ammonizione però si disimpegna in maniera sufficiente stoppando ogni velleità di Amoruso. 6,5
Maggio
: ha pienamente recuperato dall’infortunio e lo dimostra percorrendo la sua fascia come fosse un’autostrada. A seconda della situazione si getta all’attacco oppure mantiene la posizione senza mai perdere in lucidità e precisione. 7
Gargano
: trottolino recupera palloni – trottolino perdi palloni. Questo è Walter Gargano: un giocatore che sdradica una marea di palloni agli avversari ma commette errori a ripetizione in fase di appoggio e questo non è un bene perchè la squadra non riesce mai a ripartire in maniera pulita quando è lui ad impostare. Esce per infortunio. 6
Hamsik
: sacrficato al modulo ci mette impegno e grinta ma la nuova posizione lo mantiene guardingo e lontano dalla zona cruciale del campo avversario. Dimostra di poter anche difendere e non solo offendere. 6,5
Dossena
: finalmente il giocatore che serviva al Napoli. Primo tempo da incorniciare: attento nelle marcature, intelligente negli inserimenti e preciso nei cross e nei passaggi. Alla distanza cede alla stanchezza. 6,5
Lavezzi
: si impegna tanto ma non sempre è preciso negli appoggi. Mette lo zampino in entrambi i gol azzurri e spesso si catapulta nel cuore della difesa a tutta velocità. Ammonito salterà la prossima sfida. 7
Quagliarella
: torna dopo la squalifica e timbra una doppietta lanciando un forte e chiaro messaggio al ct Lippi. Si sacrifica per la manovra e spesso retrocede in copertura ma in zona gol si fa trovare concentrato ed preciso. 7,5
Denis
: lavora molto per la squadra anche se commette banali errori in fase di possesso palla non riuscendo a dettare i tempi per la risalita dei compagni. Si fa trovare al posto giusto in 2 occasioni ma non riesce a centrare la porta. 6

Sostituti
Pazienza: corre e rincorre senza sosta avversari e palloni, fornendo al centrocampo azzurro il giusto mix di potenza e dinamismo. 6,5
Bogliacino
: onesto interprete del suo ruolo pennella un cross al bacio per il secondo gol di Quagliarella dando dimostrazione la qualità del suo tocco. 6,5
Rullo
: dopo un’annata di sacrificio ed abnegazione scarsa di soddisfazioni personali per lui, Mazzarri gli concede il palcoscenico del San Paolo per premiare il suo impegno. 6

Allenatore Mazzarri: mette in campo la squadra con un modulo inedito ed i suoi ragazzi di certo non mancano in abnegazione tattica per mantenere i giusti equilibri sul terreno di gioco. Ogni tanto lancia urlacci verso i suoi quando li vede sottotono ed in un paio di occasioni sposta i suoi giocatori in campo per migliorare, secondo il suo giudizio, l’andamneto della manovra e la pericolosità delle azioni azzurre. Porta a casa il 6° posto… avanti con l’Europa! 6,5

GIanni Doriano – Napolisoccer.NET
 


Le tue pagelle su Napolisoccer.NET

Condividi
Articolo precedenteMaggio: “E’ stata una giornata indimenticabile”
Prossimo articoloIl Napoli doma l’Atalanta, il Parma la Juve. La matematica è azzurra.
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

12 Commenti

  1. madonna ma di gargano sempre le stesse cose…tanto vale fare un copia e incolla ogni settimana…..cmq va be,di questo onestamente poco mi importa….ora mi interessa solo il sesto posto e la juve giuuuuuuuuuuuuuuuuu

  2. dopo 17 anni finalmente in europa una vita ke aspettavo questo momento!!!!!!!!!!!!
    adesso calma ke dobbiamo crescere passo dopo passo come dice il presidente ke fino adesso non ci a mai delusi .
    non roviniamo tutto con pretese impossibili.
    pero’ preside’ 4-5 acquisti di qualita li devi fare .

  3. Grande prestazione di tutta la squadra,da Lavezzi a Quagliarella,da Hamsik a Maggio,tutti grandi!ho letto che Hamsik però ha avuto da ridire su dei diritti di immagine che la marca STONE ISLAND voleva dargli,e che lui non l’ha presa molto bene perchè i diritti di immagine li detiene la società,speriamo che non se ne vada! :S ora che è finita(anche se manca ancora la Samp)il caro presidente deve pensare agli acquisti giusti e che ci meritiamo!FORZA NAPOLI

  4. voto al napoli 10………ai tifosi 10 e lode.

    senza ricevere Bonus siamo entrati in uefa dalla porta principale.

    che gioia dare la spinta decisiva all’atalanta di FELTRI in serie b

  5. Oggi è stata una giornata da ricordare, importante era il sesto posto ed è arrivato, da goduria essere davanti alla Rubentus!!!!!… Certo resta il rimpianto per i punti persi in casa con Fiorentina, Parma e Cagliari che avrebbero potuto darci la Champions, ma in fondo va bene così… L’anno prossimo dobbiamo affrontare con cuore e grinta l’Europa League, che sarà un seconda Champions… Ci saranno infatti squadre del calibro di Liverpool, Aston Villa, Villareal, Maiorca, Bordeaux, Porto e Sporting Lisbona, Stoccarda, Borussia Dortmund, insomma sarà una vetrina importante e vogliamo essere protagonisti.. Così come dovremmo essere protagonisti in campionato e per far ciò servirà una rosa di 22-25 elementi… Oggi bravi tutti da Cannavaro a Maggio, da Hamsik a Lavezzi e strepitoso Quaglia, che comunque i suoi 11 gol li ha fatti e sono sicuro che l’anno prossimo farà molto meglio…. Forza Napoli!!!!!!

  6. faccio una considerazione tecnica prima di abbandonarmi alla immensa gioia di oggi, Hamsik come centrocampista puro ha giocato benissimo ha dato ordine e giometrie, apriamo gli occhi e spendiamo bene i soldi per il prossimo anno, se dobbiamo comprare tanto per farlo (vedi Cigarini) relegato in panca, lasciamo perdere, rinforziamo l’attacco con 2 acquisti, uno anche per la panchina, perchè i ricambi devono essere tutti all’altezza. NON VENDIAMO DENIS AL GENOA SAREBBE UN ERRORE GRAVISSIMO, LORO GIOCANO CON LE 3 PUNTE, LUI FAREBBE FAVILLE CON QUEL MODULO. FORZA NAPOLI

  7. Denis non si tocca! Teniamoci anche il promettente Cigarini e non facciamo lo stesso errore fatto conRussotto.

    Inoltre dedico questi due goals a tutti i criticoni di Fabio Quagliarella… grande Fabio!
    Vederti esultare sempre in quel modo,baciando la maglia e correndo verso i tifosi da’ una gioia immensa.Grazie per il calciatore che sei e per amare questa citta’!

  8. La forza di una punta si giudica per quante volte va alle conclusione in ogni partita,il segnare dipende poi da tanti fattori non escluso il sentirsi apprezzato dall’allenatore e dal pubblico ecc.Ecco perchè Denis è forte e non va ceduto mai.

LASCIA UN COMMENTO